Pagine

mercoledì 24 ottobre 2012

FISICA - definizioni


FISICA
 definizioni

-          Grandezza = quantità misurabile tramite uno strumento specifico
-          Grandezze fondamentali = unità di misura riconosciute da tutta la comunità scientifica

GRANDEZZA
UNITA’ DI MISURA
SIMBOLO
Temperatura
Kelvin
K
Lunghezza
Metro
m
Massa
Kilogrammo
kg
Intervallo di tempo
Secondo
s
Intensità luminosa
Candela
cd
Intensità di corrente elettrica
Ampere
A
Quantità di materia
Mole
mol

MULTIPLI
SOTTOMULTIPLI
Prefisso
Simbolo
Potenza del 10
Prefisso
Simbolo
Potenza del 10
deca
da
10
deci
d
10
etto
h
102
centi
c
10-2
kilo
k
103
milli
m
10-3
mega
M
106
micro
μ
10-6
giga
G
109
nano
n
10-9
tera
T
1012
pico
p
10-12
peta
P
1015
femto
f
10-15
Exa
E
1018
atto
a
10-18

-          Grandezze derivate = grandezze ottenute applicando leggi matematiche sulle grandezze
                                         Fondamentali (es: volume, area, velocità, densità…)

GRANDEZZA
OPERAZIONE
OPERAZIONE IN SIMBOLI
Densità
Massa/volume
kg/m3
Area
Lunghezza2
m2
Volume
Lunghezza3
m3
Velocità
Lunghezza/tempo
m/s
accelerazione
Lunghezza/tempo2
m/s2

-          Grandezze scalari = grandezze definite da un valore numerico accompagnato da
                                       un’appropriata unità di misura
-          Grandezze vettoriali = grandezze definite da un modulo (seguito da un’opportuna unità di
                                           misura) o intensità, una direzione ed un verso
-          Grandezze omogenee = si chiamano omogenee grandezze misurabili in rapporto alla stessa
                                             unità di misura
-          Misurare = associare alla grandezza un numero che esprima il suo rapporto con un’altra
                         grandezza omogenea usata come unità di misura
-          Misurare indirettamente = ricavare il valore della grandezza attraverso una relazione
                                                 Matematica (es: per l’area applico formule, non conto i quadretti)
-          Prodotto di grandezze = dato un vettore a e uno scalare b il loro prodotto è un
                                             vettore c = ab avente la stessa direzione di a, verso uguale od
                                             opposto a seconda che b sia positivo o negativo e modulo uguale al
                                             prodotto del modulo di a con il valore assoluto di b
-          Somma di grandezze = la somma di due vettori omogenei a e b è il vettore c = a + b avente
                                            l’origine coincidente a quella di a e la punta coincidente a quella di b.
                                            Se a e b hanno lo stesso origine allora anche c avrà la loro stessa
                                            origine e sarà coincidente alla diagonale del parallelogrammo
                                            avente per la ti a e b.
-          Somma cartesiana = dati due vettori a e b la loro somma cartesiana è uguale alla radice
                                       quadrata della somma dei quadrati delle somme delle componenti di a e b
      » s = √ sx2 + sy2  (come indica il teorema di Pitagora)
      » sx = ax + bx (= somma delle componenti di a con quelle di b riferite a x)
      » sy = ay + by (= somma delle componenti di a con quelle di b riferite a y)
-          Somma di tre vettori = è uguale alla somma tra un vettore e la somma degli altri due
-          Differenza = dati due vettori a e b la loro differenza è il vettore c = a – b ottenuto dalla
                           somma di a con l’opposto di b (-b) che si ricava moltiplicando b per – 1
-          Traiettoria = linea continua formata dall’insieme di tutte le posizioni che un punto in
                           movimento occupa in istanti consecutivi
-          Punto materiale = oggetto dotato di massa

Nessun commento:

Posta un commento