Pagine

lunedì 1 ottobre 2012

I LONGOBARDI - storia


LONGOBARDI

PRECEDENTI

-          Popolazione germanica con origini nell’estremo nord (si pensa che siano arrivati dalla penisola Scandinava, ma non ci sono fonti certe)
-          A causa di sovrappopolamento e dall’inadeguatezza del clima iniziano a migrare verso sud (I secolo d.C.) in Germania sul fiume Elba, poi in Pannonia sul Danubio (VI secolo d.C.)
-          In Pannonia entrano in contatto con i bizantini con i quali combatterono come mercenari nelle guerre contro i goti, condotte per controllare il territorio esageratamente ampio dell’impero bizantino alla caduta di quello romano (sotto Giustiniano 527-565 d.C.)
-          Re Alboino progetta di spostarsi in Italia poiché attratto dalle sue ricchezze

STRUTTURA SOCIALE

-          non era un popolo omogeneo ma costituito da più etnie di origine germanica(chiamati quindi gens longobardorum) unita da una cultura comune
-          credevano di derivare tutti dal popolo che Ibore e Aione (la cui madre era Gambara) avevano guidato nel remoto nord, al centro Europa e poi nel sud.
-          Società » liberi (arimanni) = popolazione ricca di proprietari terrieri
                                                 » si potevano permettere le armi e quindi combattevano
                                                 » erano il sostegno sociale e militare della popolazione
                  » semiliberi (aldi) = persone libere dal punto di vista personale
                                                = ma si trovavano sotto il mundio = tutela speciale di un libero
                                                » non poteva abbandonare le terre del libero che doveva coltivare
                  » schiavi » ministeriali = si occupavano della casa del padrone
                                 » massari = coltivavano le terre del padrone (compito più autorevole)
                                 » porcari = allevavano i greggi dei porci del padrone
                                 » potevano essere affrancati e accedere alle posizioni sociali più elevate
                                 » spesso affrancati in cambio di aiuto nei momenti di difficoltà militare
                                 » è un popolo riunito nel combattimento
                 » donne » erano rigorosamente sotto il controllo degli uomini
-          Fare = gruppi di base uniti da legami di parentela e concordia
-          Centene = gruppi di fare comandate da un centenario (in longobardo sculdascio)
-          Ducato = insieme di più centene guidato da un duca (dux) che aveva in mano
                      l’amministrazione civile e giudiziaria del territorio a lui affidato
                   » i ducati, e quindi i duchi, erano inizialmente 35 in totale
-          C’è l’autogestione, non esiste un sistema sociale
-          Re » all’inizio erano guidato da capi militari ma con il tempo si instaurò la monarchia
           » il primo re fu Agilmondo » necessità per essere alla pari dei popoli incontrati
           » eletto dall’assemblea degli arimanni tra quelli di stirpe nobile e per valore militare

STORIA

-          568 d.C. » re Alboino guida i longobardi in Italia per il Friuli
                     » fondano il primo ducato a nord-est e poi si muovono verso la pianura padana
                     » conquista di Aquileia, Vicenza, Verona, Friuli, Benevento, Toscana, Aspoleto
-          569 d.C. » conquista di Milano
-          572 d.C. » conquista di Pavia dopo una lunga resistenza
-          Terre bizantine » restano le coste italiane, isole maggiori, Esarcato con capitale Ravenna
                                  (comprende la Pentapoli = 5 città costa adriatica), Lazio con Roma
                               » Lazio, Ravenna, Rimini, Pesaro, Fano città che costituiscono un ponte con
                                   l’oriente (una volta recuperate le forze potevano riprendersi l’Italia da lì)
-          In poco tempo tutta l’Italia che Giustiniano aveva sofferto per riunire si ritrova non più bizantina (è stata proprio la povertà derivata dalla guerra a facilitare i longobardi)
-          Desideravano insediarsi in un territorio più ricco di risorse del nord ed esserne padroni
-          Non avevano l’intento di integrarsi o di liberare la popolazione dai bizantini
-          Influenzarono società, lingua
-          I longobardi si impongono in maniera brutale, anche se non fecero dei romani degli schiavi
      » sanno che per conquistare il potere devono attaccare chi ne possiede (uccisi-esclusi)
      » attaccarono coloro che detenevano potere politico ed economico a differenza delle altre
         popolazioni di invasori che avevano puntato solo al bottino immediato
      » eliminazione del ceto dirigente » sconvolgimento politico-sociale
      » i romani perdono capacità politiche (scomparsa dei documenti e delle città romane)
-          Religione » i longobardi erano ariani (da quando Bisanzio aveva chiesto il loro aiuto)
                      » incontrando il mondo cristiano ariano lo hanno preso come loro religione
                      » non avevano rispetto per le autorità e la struttura della chiesa cattolica
                      » progressiva conversione con l’arrivo di Teodolina in Italia
                      » conclusione del processo di conversione con ?????????????
-          Ducati principali » Pavia (capitale del regno)
                                  » Bergamo
                                  » Brescia
                                  » Cividale del Friuli
                                  » Benevento (sud Italia) spesso indipendente dal re
                                  » Spoleto (centro Italia) spesso indipendente dal re
-          Langobardia = terre del nord Italia
                        - chiesa e papato che diventano protagonisti in Italia
-          572 d.C. » morte del re Alboino
                     » non essendoci strutture salde sociali, i ducati prendono sempre più potere
                     » tolsero sempre più potere ai bizantini ma scoppiarono lotto interne
                     » periodo di interregno di 12 anni finché non eleggono un nuovo re
                     » capiscono che i franchi li avrebbero sopraffatti senza una guida salda
-          584 d.C » eletto re Autari con donazione di metà del patrimonio di ciascun duca
                    » segno di fedeltà, affidamento, subordinazione
                    » garantivano al re le risorse necessarie per poter governare
                    » per permettersi un esercito personale e affermare la propria autorità
-          Autari  » regna dal 584 al 590 d.C.
                  » invia puntualmente i gastaldi (= controllori) ai duchi per educarli all’obbedienza
                  » se fossero stati in procinto di ribellione avrebbe mandato l’esercito
                  » i duchi si sottomettono perché temono l’invasione dei franchi
                  » capisce che per la stabilità del regno si deve rifare alla cultura romana
                  » ciò che ha permesso stabilità a Roma era il diritto, la legge scritta (muore prima)
                  » si allea con i bavari (= popolazione germanica in Baviera) rivali dei franchi
                  » sposa la principessa bavara Teodolinda nel 589 d.C.
                  » la nuova regina è cattolica » conversione di tutti i longobardi
-          Teodolinda » rimane presto vedova » sposa duca di Torino Agiulfo (re tra 591-616 d.C.)
                         » prima converte esponenti della corte poi la popolazione (pagana/ariana)
                         » come successo con i franchi è stata una donna a convertire un popolo
                         » 603 d.C. viene battezzato Adaloaldo (figlio Teodolinda + Agiulfo)
                         » incoraggia i missionari, predicatori, fonda chiese e monasteri (Monza)
-          632 – 652 d.C. » Rotari si occupa di conquistare la Liguria (ostilità con i bizantini ripresa)
                               » mossa che gli dà prestigio per farsi nominare re
-          636 d.C. » viene eletto Rotari (muore nel 652 d.C.)
-          643 d.C. » editto che verbalizza la legge longobarda (fino a quel momento diritto 
                        consuetudinario + legge del taglione) » garantiti i diritti (soprattutto x poveri)
                     » rafforzamento del potere regio + pace sociale
                     » è una caratteristica propriamente romana (contagio della cultura)
                     » scopo di rafforzare il processo di autorità del re (duplice ammenda = pegno
                        pagato due volte = una volta per la persona offesa, una volta per il re)
                     » nasce lo studio delle leggi nel medioevo (= sintesi tra cultura romana e barbara)
                     » longobardi avevano personalità del diritto (= legge è quella della propria gente)
                     » territorialità del diritto (= legge circoscritta al luogo dove si vive)
-          653 d.C. » successione a Rotari con l’elezione di Grimoaldo (anche duca di Benevento)
                     » non era mai successo che un re avesse delle terre sue, essendo un duca
                     » dopo la morte di Rotari c’è un momento di crisi per le lotte tra ducati
                     » crisi dura 50 anni circa
-          712 – 744 d.C. » regno di Liutprando
                               » completamento della conversione dei longobardi (alcuni re ancora ariani)
                               » cessa la divisione etnica tra i romani e i longobardi (i romani divennero
                                  soggetto del sistema giuridico longobardo)
                               » Liutprando prosegue e desidera completare l’unificazione italiana
                               » conquista della Pentapoli, Esarcato, arriva a Roma
                               » spedizioni sono lente perché si deve assicurare l’appoggio dei duchi che
                                  invece erano più propensi a rinchiudersi e ottenere autonomia
-          Conquista Roma » i bizantini non potevano opporre resistenza perché senza risorse
                                  » Papa Gregorio convince a non conquistarla perché è sede della chiesa di
                                     Dio (Liutprando era cattolico)
                                  » convinto anche a donare il territorio di Sutri (monastero vicino a Roma)
-          728 d.C. » donazione di Sutri (considerazione dell’autorità politica del Papa)
                     » per Liutprando Roma è retta dal Papa non dai bizantini (no necessità di conquista)
                     » passo per cui il Papa acquista sempre più potere insieme e così la chiesa italiana
-          Astolfo » 749 – 756 d.C. è il nuovo re longobardo
                   » elimina gli ostacoli etnici tra la popolazione (ostacoli per il censo)
                   » estende il servizio militare anche ai romani che si possono permettere l’armatura
                   » i longobardi entrano nella gerarchia ecclesiastica
                   » vuole conquistare Roma perché sotto i bizantini (Papa Stefano II teme per
                      l’indipendenza della chiesa e di essere ridotto ad un semplice vescovo sotto il re)
-          il Papa chiede aiuto militare ai bizantini ma questi rifiutano
      » lotta tra iconoclastia (= l’arte delle icone è offesa a Dio che non si può raffigurare, gli
         iconoduli adorano le icone come dei) e iconodulia (= riconosce la rappresentazione di Dio)
      » aiuto negato per mancanza economica e ostilità religiosa (Papa inizia a dare loro fastidio)

PAPA GREGORIO MAGNO

-          Papa Gregorio Magno nato nel 540 d.C. in una famiglia che aveva avuto già due pontefici
      » da giovane trasformò la sua casa in un’abazia dedicata a sant’Andrea
      » fin da giovane svolse per i papi incarichi diplomatici (dava anche i suoi beni ai poveri)
      » eletto Papa nel 590 d.C. sebbene non se ne sentisse degno (era anche malato)
      » accettò l’incarico quando vide che i longobardi stavano conquistando l’Italia
-          Di fronte alla mancanza del potere politico e alla crisi bada alla sicurezza della popolazione
-          Ottimizza l’efficienza dei vescovi che in quel tempo erano di basso livello culturale
       » scrive dei trattati su come si devono comportare i preti e i vescovi
       » scrive le liturgie tra cui i canti gregoriani (dai cui deriva il nome)
-          Cerca di creare un’alleanza all’interno della chiesa stabilendo rapporti con i vescovi italiani (è il primo a farlo) » cresce il potere del Papa rispetto agli altri vescovi (non più uno tra pari)
-          Acquista potere politico-militare » organizza l’esercito
                                                           » cura gli approvvigionamenti
                                                           » si occupa dei prigionieri e delle faccende economiche
                                                           » chiede ai longobardi un trattamento benevolo
                                                           » stringe un rapporto proficuo con Teodolinda
-          I vescovi tornano nelle proprie sedi e riottengono i loro beni perduti
-          Chiese insistentemente l’autonomia del potere religioso da quello imperiale
      » acquista potere diventando un’autorità per l’occidente
      » il potere deriva anche dal possesso del patrimonio di san Pietro (i cristiani avevano sempre
         donato terre al Papa e da Costantino anche gli imperatori)
     » il Papa deve essere a capo della realtà cristiana quindi deve avere delle terre come simbolo
     » libertas ecclesiae = il Papa deve avere un minimo di potere politico per reggere la chiesa e
        compiere la sua missione universale di riconoscimento in tutto il mondo cristiano
     » patrimonium sancti Petri = patrimonio di san Pietro (vasto ma disomogeneo insieme di
        terre, beni, rendite che costituiscono lo stato pontificio, autonomo dall’impero, gestito da
        funzionari controllati
-          Papa mosso anche dal desiderio di proporre ai barbari il cattolicesimo
      » incoraggia le missioni, il monachesimo di cui incoraggia la diffusione in occidente
      » in Inghilterra manda il monaco Agostino (diventa vescovo di Canterbury)
-          604 d.C. Gregorio viene ricordato come “Magno”

FRANCHI

-          VI secolo vengono uniti sotto re Clodoveo e convertiti al cristianesimo cattolico
-          Divisione in regni » Neustria a nord-ovest
                                    » Austria a nord-est
                                    » Burgundia al centro dell’antica Gallia
-          Dinastia merovingia » discendenti di Clodoveo che regnarono fino al ????
-          Dinastia carolingia » chiamata anche dei Pipinidi per il capostipite Pipino I di Landen
                                     » Carlo Martello (714-741 d.C.) vinse i musulmani a Poitiers nel 732 d.C.
                                     » Pipino III il Breve (741-768 d.C.) mette in cattiva luce i merovongi (re
                                        fannulloni) per assumere la corona
                                     » manda un’ambasciata a Roma per chiedere consiglio al Papa su chi
                                        aveva il diritto di avere la corona » risposta: chi ha il potere effettivo
                                     » 751 d.C. deposto Childerico III (ultimo merovingio)
                                     » con l’assemblea a Soissons viene eletto Pipino III nuovo re dei franchi
-          754 d.C. » incontro a Quierzy tra Stefano II e Pipino III in cui stringono un accordo
                     » re avrebbe liberato il papato dalla minaccia longobarda restituendogli i territori
                        che gli avevano conquistato (Esarcato e terre vicino a Roma)
                     » il Papa avrebbe unto lui e i suoi figli (Carlo e Carlomanno) come dinastia scelta
                        da Dio per regnare » dignità regale + prestigio religioso
                     » Papa nomina Pipino III e i suoi figli come patrizi dei romani
-          Patrizio romano = incarico per cui si diventa protettori di Roma (e quindi della Chiesa)
                                » solo l’imperatore poteva conferire questa carica
                                » il Papa lo nomina sia per onorarlo che per dargli un incarico
-          Donazione di Costantino » documento secondo cui Costantino avrebbe riconosciuto ai Papi
                                                  il potere sull’Occidente + affida il territorio di Roma al Papa
                                               » dice però che il potere del papa deriva da quello dell’imperatore
                                               » è un documento falso, non si sa chi l’abbia scritto (forse un
                                                  funzionario all’interno della Chiesa) = bugia per buoni fini
                                               » mette anche una cosa a sfavore per renderla più plausibile
                                               » solo nel 1440 viene scoperta la falsità del documento
                                               » con ciò il Papa viene riconosciuto come imperatore d’occidente
                                               » rottura con l’Oriente che non lo riconosce tale
-          Conquiste » 754 d.C. assedio del re Astolfo a Pavia + stipulazione della pace
                       » mentre i franchi abbandonano l’Italia, Astolfo minaccia ancora Roma
                       » 756 d.C. Pipino vince ancora i longobardi costringendoli a cedere i territori
                       » con l’ultima vittoria in Val di Susa, i longobardi cedono anche l’Esarcato
                       » i longobardi si indeboliscono perché Benevento e Spoleto si alleano con il Papa
-          757 d.C. » nuovo re dei longobardi è Desiderio con cui viene suggellata una pace
                     » si vogliono unire le famiglie dei vinti e vincitori
                     » Carlo e Carlomanno sposano Ermengarda e Gerberga (figlie di Desiderio)
-          768 d.C. » morte di Pipino III e spartizione del regno tra i figli
                     » Carlo = prende i territori del nord (meno prestigiosi, potenti e onorevoli)
                     » Carlomanno = prende i territori a sud (più potenti » Roma sede del potere)
                     » ostilità dai fratelli a cui pone fine la madre Berta
                     » non esisteva la legge del maggiorato (= priorità al primogenito) nei franchi
-          771 d.C. » morte di Carlomanno per avvelenamento
                     » Carlo si fa riconoscere come unico re dei franchi (regna tra 771-814 d.C.)
                     » fa una pace con Desiderio dividendosi il territorio (consolidata con matrimoni)
                     » Carlo caccia la moglie e i figli del fratello + Ermengarda (legata alla sorella)
                     » si assicura così la supremazia sul regno (franchi non possono far leva su nulla)
-          774 d.C. » conquista di Pavia (Desiderio prigioniero) » chiamato Carlo Magno
                     » ha una duplice corona (rex francorum et longobardorum)
                     » lascia comunque i longobardi autonomi con i ducati, ma devono riconoscerlo re
                     » non ha forza per, la struttura sociale e territoriale e imporre il suo volere politico
-          774 d.C. » fine della dominazione longobarda in Italia
                     » fino a questa data l’Italia è sempre contesa tra
                        - longobardi che volevano espandersi sempre di più
                        - bizantini che cercavano di riconquistare le terre perdute
                        - franchi che cercavano di entrare da nord-ovest

Nessun commento:

Posta un commento