Pagine

giovedì 31 maggio 2012

HOCKEY



COS’E’
L’hockey è uno sport che si svolge nella contrapposizione di due squadre avversarie ciascuna composta da 11 giocatori. Le sue origini sono antichissime e si ipotizzano che due diversi popolazioni abbiano contribuito alla sua nascita. Si pensa infatti che siano stati i persiani oppure i cinesi a ad inventare questo gioco.

OBBIETTIVO
L’obbiettivo dell’hockey è di mandare la palla, colpendola con la mazza, nella porta avversaria, difesa dal portiere della squadra avversaria. In questo modo si segna un punto. Chi arriva per primo ad un punteggio stabilito, che di solito per le piccole competizioni è di 15 punti (come a pallavolo), vince la partita.

STRUMENTI
-          pallina da hockey » è una palla di piccole dimensioni vuota al suo interno e forata, di
                                      plastica, caratteristiche necessarie per essere veloce e leggera
-          mazza » è costituita da ulteriori sezioni che formano il complesso della mazza
                 » pipa » parte terminale della mazza che serve per colpire la pallina e indirizzarla
                 » manico » parte affusolata della mazza che serve per impugnarla
REGOLE
-          non si può alzare la mazza al di sopra del ginocchio del giocatore
      » la penalità è l’esclusione dal gioco per una durata di 60 secondi
-          solo il portiere può calpestare l’area della porta
      » se un difensore della stessa squadra la calpesta, c’è un rigore per gli avversari
      » se un attaccante della squadra avversaria entra nell’area l’arbitro fischia, il gioco si ferma e
         la palla va alla squadra opposta a quest’ultima (in caso di gol viene annullato)
     » se un attaccante della stessa squadra entra nell’area, questo viene escluso dal gioco per una
        durata di 60 minuti
-          la mazza si deve manovrare con entrambe le mani in caso di possesso della pallina
     » penalità è essere esclusi dal gioco per 60 secondi, in caso di goal, questo viene annullato
-          il campo comprende tutto il perimetro della palestra, con l’unica eccezione dell’area della porta, che è occupabile solo dal portiere
-          la pallina non si può fermare o calciare o rubare con i piedi. Il contatto con il piede deve essere involontario e non determinante per il gioco. In caso di goal, viene annullato
-          non è permesso spingersi, trattenere, picchiare con la mazza caviglie, mazza avversaria o altra parte del corpo
-          il portiere può parare la pallina con qualsiasi parte del corpo

RIGORE
Il rigore viene effettuato nel caso di un fallo, che può essere commesso per invasione dell’area da parte di un difensore della stessa area, nel caso di maltrattamento dell’avversario.
Entrambe le squadre si allineano sulla linea di metà campo, a questo punto un giocatore della squadra che ha subito il fallo tira nella porta avversaria, che deve essere sguarnita di portiere.
Se il lancio va a buon fine, si ricomincia il gioco con possesso palla di coloro che hanno subito il goal, partendo dal centro del campo; se il lancio non segna, il gioco riprende immediatamente nel momento in cui la pallina oltrepassa la linea che delinea la fine dell’area della porta.
Se un giocatore si muove oltrepassando la linea di metà campo prima che la pallina superi quella dell’area, il rigore si ripeterà.

Nessun commento:

Posta un commento