Pagine

martedì 1 maggio 2012

RIASSUNTO DEL CAPITOLO 10 - promessi sposi



Il padre di Gertrude risponde con severità alla domanda di scuse della figlia, che, durante un colloquio col principe, viene fraintesa una sua risposta, rassicurando così il suo desiderio di continuare la strada verso la vita di clausura. Entusiasta del “volere” della ragazza, il padre organizza una visita al monastero di Monza, dove fa la richiesta di ammissione alla badessa e richiede al vicario di fissare un colloquio per Gertrude, che intanto deve sopportare i complimenti che i parenti le danno per la sua scelta.
Il giorno seguente il padre le dà consigli riguardo a come comportarsi in presenza della badessa, alla quale chiede di essere ammessa in monastero, come suggerito dal principe che in seguito ha un colloquio con la badessa, dal quale torna fiero della figlia, che perciò sento un momento di apparente soddisfazione e felicità.
La mattina dopo Gertrude affronta il colloquio con il vicario, nel quale segue le raccomandazione accorate del padre e decide di mentire ancora una volta a se stessa, convincendo così il buon uomo di un desiderio non suo; comincia così per Gertrude un periodo scandito da tristezza e dolore, prima che venga ammessa in convento.
Diventata monaca, rifiuta la situazione in cui ha deciso di mettersi, diventando sgarbata, inquieta, insofferente, finché non conosce Egidio, un criminale di professione, con il quale ha una relazione che viene scoperta poi da una conversa. Avendo ricevuto minacce da quest’ultima di rivelare il peccato della monaca, fantasma che continua a perseguitarla fino al momento del colloquio con Lucia.
Quest’ultima rimane sorpresa del comportamento della Signora e in seguito raggiunge la madre nel loro alloggio.
La scena si sposta infine su don Rodrigo, ansioso di ricevere notizie riguardanti le due donne dal Griso, che aveva spedito precedentemente in ricognizione.

3 commenti:

  1. grazie vorrei leggere il libro ma con una descrizione del genere è molto più facile e comprenssibbile

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina