Pagine

domenica 27 gennaio 2013

IL DOLCE STIL NOVO - letteratura italiana


STIL NOVO
LUOGHI
-          Bologna » patria di Guido Guinizelli
-          Firenze » Guido Cavalcanti, Dante Alighieri, Cino da Pistoia, Lapo Gianni, Dino Frescobaldi

LINEA DEL TEMPO

1230/40-1276
1230/40-1291/1300
1248-1251
1252-1256
1260
1260-1313
1266
1265-1267
1267-1280
1274
1280-1330
1282
1289
1300


1301
1303-1306
1336/1337
» vita di Guido Guinizelli
» vita di Rustico Filippi
» prima cacciata dei guelfi a Firenze e riammissione tre anni dopo
» vittoria dei fiorentini su Pisa e Siena
» sconfitta dei guelfi con la battaglia di Montaperti
» vita di Cecco Angiolieri
» ritorno dei guelfi a Firenze dopo la vittoria nella battaglia di Benevento
» tencione: polemica tra Guinizelli e Bonagiunta (scambio di sonetti)
» periodo di stabilità di Firenze sotto il governo guelfo
» esilio di Guinizelli
» vita di Folgore da San Giminiano
» priorato delle arti a Firenze
» battaglia di Campaldino: vittoria dei guelfi fiorentini contro i ghibellini d’Arezzo
» zuffa di Calendimaggio: netta separazione tra guelfi neri e bianchi
» esilio di Cavalcanti da Firenze (24 giugno)
» morte di Cavalcanti (27 agosto)
» papa Bonifacio VIII fa occupare Firenze da Carlo di Valois
» esilio di Cino da Pistoia per il prevalere nella città dei guelfi bianchi
» morte di Cino da Pistoia

CARATTERISTICHE
  1. la poesia è un’ispirazione interiore, autonoma dagli eventi contingenti
      » trascende il quotidiano, è lontana dalla poesia convenzionale ed occasionale
  1. c’è un rapporto stretto tra amore e cuore gentile, la natura “nobile”, “gentile”
      » l’amore può aderire solo ad un cuore gentile e chi è nobile d’animo è sempre capace d’amore
  1. si esalta quindi la nobiltà di cuore, non quella di sangue (come per la poesia lirica provenzale)
      » il valore dell’uomo non si misura più con il cento, con il grado sociale, ma con il proprio cuore
  1. l’argomento, come quello della lirica provenzale è quello amoroso (per questo chiamato “dolce”)
      » l’amore è il centro dell’esperienza esistenziale del poeta stilnovista, è quella forza che “detta”
      » nel canto XXIV del Purgatorio, quando Dante agens incontra il poeta siculo-toscano Bonaggiunta,
        questo gli chiede chi sia e Dante risponde “I’ mi son’u che quando amore spira, noto, e al modo
        ch’ei ditta dentro, vo’ significando” » definizione di Stil novo
      » il poeta diventa quindi colui che, ispirato dall’amore, traduce in segni scritti ciò che gli dice
      » si prende ispirazione da un lavoro del medioevo: il dectator era colui che dettava il libro, l’opera da
         ricopiare a colui che la trascriveva, e questo viene comparato al lavoro dei poeti
  1. la poesia nasce da un’ispirazione esperienziale » tema della poesia è un’esperienza reale del poeta
      » questo elemento non era minimamente presente nella poesia lirica provenzale (totale invenzione)
      » la poesia diventa quindi un aiuto per affrontare la realtà, per porsi davanti ad essa con giudizio

FORMA
-          Viene privilegiato, nella scrittura delle poesie in questo nuovo stile, il sonetto (nasce nel 1265-67)
-          Requisiti » per comprendere l’esperienza d’amore vissuta bisogna avere delle conoscenze necessarie
                      » scientia, doctrina et ars = conoscenze di ambito scientifico, generale e stilistico
                      » necessarie per comprendere la complessità dei moti interiori e tradurli in parole adeguate
-          Sottigliezza » è il carattere filosofico e intellettualistico della poesia
                          » permette di tradurre in parole ciò che viene ispirato interiormente
-          Dolcezza e leggiadria » allontanamento dallo stile aspro, provenzale e siciliano
                                          » scelta lessicale “alta” che esclude tutte le inflessioni dialettali
-          Temi = “amore, donna, disio, virtute, donare, letitia, salute” (cit. De vulgari eloquentia, Dante)

Nessun commento:

Posta un commento