Pagine

lunedì 28 gennaio 2013

LA MIA MALINCONIA E' TANTA E TALE - Cecco Angiolieri

LA MIA MALINCONIA E’ TANTA E TALE

La mia malinconia è tanta e tale,
ch’i’ non discredo che, s’egli ’l sapesse
un che mi fosse nemico mortale,
che di me di pietade non piangesse.

Quella, per cu’ m’avven, poco ne cale;
che mi potrebbe, sed ella volesse,
guarir ’n un punto di tutto ’l mie male,
sed ella pur: – I’ t’odio – mi dicesse.

Ma quest’è la risposta c’ho da lei:
ched ella non mi vol né mal né bene,
e ched i’ vad’a far li fatti mei;

ch’ella non cura s’i’ ho gioi’ o pene,
men ch’una paglia che le va tra’ piei:
mal grado n’abbi Amor, ch’a le’ mi diène.
LA MIA MALINCONIA E’ TANTA E COSI’ PROFONDA

La mia malinconia è tanta e così profonda,
che non posso credere che, se venisse a saperlo
qualcuno che mi fosse nemico mortale,
non piangerebbe per la pietà provata nei miei confronti.

A colei [Becchina], per cui mi deprimo, importa poco;
poiché mi potrebbe, se ella lo volesse,
 far guarire in un solo istante da tutto il mio dolore,
se soltanto mi dicesse: “Io ti odio”.

Ma questa è la risposta che lei mi dà:
che ella non mi vuole né male né bene,
 e che io me ne vada a fare i fatti miei;

perché non si cura che io sia felice o addolorato,
 più di una pagliuzza che le va in mezzo ai piedi.
Sia maledetto Amore, che mi diede a lei.


-          Struttura » sonetto: due quartine a rime alternate (ABAB) e due terzine a rime alternate (CDC,DCD)
-          Malinconia » Il mio umor nero. Il termine, di origine greca, indica letteralmente la bile (khole) di
                            colore nero (mélas), che la medicina medievale collegava all’insoddisfazione del
                            desiderio di godere del lusso e dei piaceri della vita
-          Versi 2-4 » litote: figura retorica che nega il contrario di ciò che vuole affermare
                      » piangesse: è frequente l’uso del congiuntivo al posto del condizionale nell’italiano antico
                         perché in latino non venivano distinti due modi diversi, ma riassunti nel congiuntivo
                      » egli: pronome personale pleonastico, uso comune nell’italiano antico
-          Verso 5 » quella: anacoluto del pronome all’inizio della frase, evidenzia l’importanza della donna
-          Verso 6 » sed: forma eufonica di “se” davanti a vocale, come il ched, “che”, ai versi 10-11

Nessun commento:

Posta un commento